Gli anni precedenti il terremoto: il 1886

 

Il rovinoso terremoto del giugno 1891 non fu un episodio isolato. Negli anni precedenti molte furono le scosse più o meno forti che si susseguirono nel territorio veronese e delle province limitrofe. L’Archivio Storico Veronese[1] raccoglie le cronache di quegli anni. Ecco l'elenco delle scosse percepite nel 1886.

 

7 gennaio 1886: “Alle ore 08.14 scossa assai forte di terremoto ondulatorio nella direzione ESE-WNW. Il 27 agosto alle ore 22.50 circa in Città si avvertirono due scosse di terremoto che interessarono tutta la Provincia e più intensamente la zona montana, la seconda fu più forte della prima. Il 15 ottobre alle ore 03.29 in Città e Provincia fu avvertita una scossa di terremoto a carattere sussultorio di poca durata, il sisma colpiva la zona del Parmense dove provocava la caduta di qualche comignolo. Nel giorno 18 novembre, dopo una lunga calma, a Magugnano sul Lago di Garda alle ore 09.45 ant. circa si avvertiva una scossa di terremoto assai forte (5°) nella direzione di ESE-WNW con forte rombo, il fenomeno fu preceduto da leggerissimi e prolungati tremiti del suolo. Anche nel giorno 20, dopo una forte agitazione che aveva interessato il pomeriggio del 19, si avvertiva una scossa del I grado alle ore 04.39 ant. con rombo e alle ore 05.07 ant. un nuovo rombo senza scossa. Sempre a Magugnano alle ore 07.35 ant. si avvertiva una nuova  scossa  ondulatoria del V con direzione ESE-WNW seguita da altra del III con rombo alle ore 07.39 ant.. In Verona si segnalarono leggere scosse, talune sensibili sia nel mese di novembre che in quello di dicembre”.

 

[1] I testi sono tratti da: Archivio storico veronese anno 1884-1899 ripresi sul sito internet: http://www.osservatoriosismicoveronese.it/anno1891.htm.