La toponomastica di Tregnago nel 1921

 

Il Consiglio Comunale di Tregnago, presieduto dal sindaco Gaetano Battisti, per adeguarsi alle disposizioni del Regio Decreto 21 settembre 1901, N° 445 in materia di anagrafe, il 28 maggio 1921 deliberò sulla denominazione delle vie e piazze del Comune e sulla numerazione civica delle case. 

Dalla deliberazione veniamo a conoscenza del nome delle vie del capoluogo e delle frazioni in quell’anno e ci è possibile localizzarle sul territorio. Molte di esse conservano ancora quella denominazione. Eccone l’elenco:

da casa Cipolla a Casa Aldegheri Francesco: via IV Novembre; 

da casa Tavoso Fedele a Casa Dal Prà: piazza S. Egidio; 

da casa Aldegheri Ezio a Casa Zavarise Pietro: via Vittorio Veneto; 

da casa Castelli all’albergo Prealpi: via delle Prealpi; 

dall’albergo Prealpi alla Chiesa Parrocchiale: via della Pieve; 

dal palazzo Alessi al molino Ghirardini: via dei Bandi; 

da casa Avv. Valle a Casa Don Spada: via S. Martino; 

da casa Dal Cappello a Melotto: contrada Pozzaigo; 

la località Castagnini contrada Castagnini; 

la strada dietro Casa Cipolla: vicolo Salinette; 

dall’angolo vicolo Salinette e contrada Pozzaigo in su: contrada Salinette; 

il vicolo Ghetto: vicolo Vitelle; 

da casa Gazziero Giuseppina all’argine del Progno: vicolo Torre; 

dalla casa Scuole Vecchie al Progno: vicolo Fracanzana; 

da dietro Casa Castagna a Casa Lavagnoli: vicolo Vicariato; 

da casa Caceffo ad Antonio Chiarenzi: vicolo Paganotti; 

da dietro Casa Cunegatti in su: contrada Valle; 

da casa Rancan Cesare in su: vicolo Castello. 

 

Frazione di Marcemigo: 

da casa Rancan Luigi a casa Mantovani: via Sant’Antonio; 

da casa Castagna Antonio a casa De Winckels: via Sorio; 

da casa Ridolfi a casa Egano Zaccaria: via Scuole; 

la località Scorgnano: contrada Scorgnano.

 

Frazione di Cogolo: 

da casa Zaccaria Angelo a casa Da Ronco Vincenzo: via Sammicheli; 

da casa Da Ronco in su: piazza Lago; 

dalle scuole alla chiesa ed oltre: contrada Chiesa.

 

Frazione di Finetti: 

da casa Simoncelli alla chiesa ed oltre: contrada Simoncelli; 

dalla chiesa alle case Colognati: contrada Colognati. 

 

La frazione Rancani: contrada Rancani.

 

Dal medesimo documento veniamo a sapere che la numerazione delle case doveva essere effettuata separatamente per ciascuna via e piazza, mentre quella finora utilizzata era progressiva per tutte le case del comune. I numeri dispari dovevano essere tenuti tutti da un lato, e quelli pari dal lato opposto della strada[1].   

 

[1]Archivio Comunale di Tregnago, Registro deliberazioni consigliari dal 27-1-1921 al 25 aprile 1928.