Il castello 

 

Situato su un colle ad est del paese e costruito tra l’XI e il XII secolo sui resti di un’antica fortificazione romana, era un recinto fortificato destinato ad accogliere la popolazione e il bestiame in caso di attacchi provenienti da nord e da nord-est. Del castello e della sua cinta parzialmente distrutta dal terremoto del 1891 rimangono solo pochi resti tra cui la torre pentagonale, unica nella zona e ormai diroccata, e la torre dell’orologio, via di accesso al complesso, in parte rifatta, sulla quale è visibile un affresco del XIV secolo raffigurante la Madonna con bambino e una figura in ginocchio.